Gli errori commessi non ci insegnano nulla

1+

Affinchè non si ripeta più: quante volte avete sentito questa affermazione!

Errori commessi in passato
Sembra che non si impari nulla dagli errori commessi

Il nostro Paese sembra continuamente ostinato a non (voler) imparare a trarre insegnamento e diligenza dagli errori compiuti durante il suo cammino. Ad ogni catastrofe o evento di calamità naturale (ma che è quasi sempre derivante dalle nostre azioni dirette o indirette) infatti, si sentono ripetere ciclicamente e fatalmente sempre le stesse frasi:

Era una tragedia annunciata

Come nel caso dei tanti femminicidi avvenuti dopo innumerevoli denunce e perpetrati quasi sempre dai compagni o dai mariti delle vittime

Si poteva evitare

Come nel caso di incidenti stradali e crolli di strutture ed edifici, dovuti a cause prevedibili ed evitabili come: allagamenti, slavine e cedimenti strutturali

Si poteva salvare

Se ad esempio, i soccorsi fossero arrivati in tempo o se le sue suppliche non fossero state ignorate

Si potevano limitare i danni

Come nel caso di un cantiere che non rispetta le norme per la sicurezza dei lavoratori e succede l’ennesimo disastro

E’ mancata la giusta comunicazione della gravità dell’evento

Come nel caso di allarmi meteo sottovalutati dagli organi locali che si fanno cogliere assolutamente impreparati all’evento. In tutto questo voler buttarsi dietro tutto ciò che ha provocato o è stato causa o concausa di tragedie ed eventi nefasti, esattamente come chi nasconde la polvere sotto il tappeto. a farla da padrone, sono quasi sempre le solite polemiche post-evento che ci vengono propinate ogni volta che succede qualcosa di terribile.

Un esempio su tutti

è quello che succede ogni volta dopo il verificarsi di un sisma, anche di lieve entità, che procura danni a cose e persone!

Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *