L’uomo come le locuste

Se le locuste sono una delle piaghe della Bibbia; l’uomo sta diventando la piaga di tutto il creato.

Le locuste infatti, invadono territori immensi e nel loro sciamare, divorano tutto ciò che trovano riducendo raccolti, pascoli e tutta la vegetazione che incontrano in distese aride e desertiche.
Proprio come sta facendo l’uomo!

In quest’ottica distruttrice, l’uomo sta impoverendo e disgregando tutto ciò che lo ospita e che lo alimenta:

  • Le industrie che immettono nel suolo, nelle acque e nell’aria tonnellate di sostanze inquinanti in modo spregiudicato ed irrispettoso;
  • Rifiuti di ogni tipo, sparsi ovunque vi sia la presenza umana;
  • Giacimenti petroliferi che come una immensa siringa, dissanguano il sottosuolo e devastano il territorio;
  • La continua deforestazione che riduce continuamente lo stesso ossigeno che ci permette di vivere;
  • Le miniere che sventrano e deturpano paesaggi e territori incontaminati, divorando milioni di metri cubi di natura

Infine, le continue guerre che, oltre che per alimentare la sete di potere ed il predominio militare, neutralizzano tutte le forme di vita, sterilizzando interi popoli ed annientano lo stesso tessuto sociale che ci caratterizza come specie evoluta.

Pubblicato da

Luigi Russo

Amo la semplicità, considero l'amicizia una delle cose più preziose, tollero quasi tutto tranne la stupidità di circostanza, l'ipocrisia e la menzogna

Un commento su “L’uomo come le locuste”

Rispondi a Redgerry Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *